Gli errori non devono sempre essere considerati come negativi. Può infatti accadere che da quell'errore nasca qualcosa di buono. Questo è senza alcun dubbio il caso della ganache al cioccolato, nata infatti per un banale errore.
Siamo a Parigi e un apprendista pasticcere fa cadere per sbaglio una brocca di latte bollente. Il latte finire su delle stecche di cioccolato. Il capo pasticcere si arrabbia ovviamente, pensando che ormai quel cioccolato non sarebbe stato più utilizzabile, un eccellente ingrediente da dover gettare via. Addita inoltre il suo apprendista come imbecille, che in francese si dice appunto ganache. L’apprendista pasticcere decide di provare a porre rimedio al suo piccolo disastro. Sarà stata fortuna, sarà stato intuito, chissà, ma ecco che inizia a mescolare gli ingredienti, dando così vita a questa deliziosa crema che tutti oggi siamo soliti utilizzare per decorare le torte o come ripieno nei bignè. Ma lo sapete che la ganache al cioccolato è buonissima anche da mangiare così com'è, come dolce al cucchiaio quindi?
Di seguito vi spieghiamo come fare una ganache al cioccolato impeccabile. Ecco di seguito la ricetta da seguire!

Ingredienti:

  • 200 g cioccolato fondente
  • 200 g di panna liquida
  • 20 g di burro
  • 10 g di miele

Preparazione:

  • Aiutandovi con un coltello tritate in modo grossolano il cioccolato fondente. Mettete le scaglie di cioccolato in una ciotola.
  • In un pentolino mettete panna, miele e burro e fate arrivare ad ebollizione, a fuoco medio.
  • Spegnete il fuoco e versate il composto così ottenuto nella ciotola del cioccolato.
  • Con una frusta, mescolate velocemente fino a quando il composto non risulterà liscio, omogeneo e denso.
  • Fate raffreddare le ganache al cioccolato, anche direttamente in frigorifero.

Tempo di preparazione:

10 minuti

Difficoltà:

Semplice

La scelta del cioccolato per la ganache

Ci sentiamo in dovere di ricordarvi che il cioccolato migliore per la realizzazione della ganache è quello fondente al 70%, che consente infatti di far emergere al meglio le note aromatiche del cioccolato. Questo però non significa che non sia possibile utilizzare anche altre tipologie di cioccolato. Potete scegliere un cioccolato al 50%, un cioccolato al latte o addirittura il cioccolato bianco, ma sarà necessario abbassare le dosi della panna e del burro di circa il 30%.

E se volessimo utilizzare il latte?

Sì, la ganache al cioccolato può essere preparata anche con il latte, al posto della panna liquida. Considerate però che con il latte non riuscirete ad ottenere una crema di elevato spessore. Tutto dipende quindi dall’utilizzo che volete farne.

La ganache al cioccolato per gli intolleranti al lattosio

Sono sempre più numerose purtroppo le persone intolleranti al lattosio. Ovviamente queste persone non possono gustare una ganache al cioccolato di stampo tradizionale, ma è sempre possibile realizzarne una versione adatta a loro. Come? È possibile realizzare la ganache al cioccolato anche semplicemente con l’acqua, senza panna, latte o burro. Spesso si aggiunge anche lo sciroppo di zucchero per garantire una maggiore dolcezza. Ovviamente anche in questo caso la ganache al cioccolato non sarà di elevato spessore.

Perché si inserisce anche il miele nella ganache al cioccolato?

Non tutti scelgono di utilizzare anche questo ingrediente, che è invece di fondamentale importanza per una ganache davvero ben realizzata. Questo perché ha una funzione anticristallizzante: significa che offre la possibilità di mantenere la ganache lucida, esteticamente quindi impeccabile. Il miele può anche essere sostituito con lo zucchero invertito, ma si tratta di una scelta valida solo per i pasticceri più esperti.

Ganache al cioccolato aromatizzata

Se siete alla ricerca di un gusto un po’ più particolare per la vostra ganache al cioccolato, sappiate che questa preparazione è molto versatile e può essere automatizzata in molti diversi modi. Tre le aromatizzazione più comuni, dobbiamo ricordare l’aggiunta di alcol alla ricetta. L’alcol conferisce un sapore particolare alla ganache e inoltre aumenta la sua conservabilità. Il consiglio che vi diamo è di non eccedere mai con le dosi però, restando sempre al di sotto del 20%, non solo per non conferire un gusto alcolico eccessivo ma anche per evitare che la ganache risulti troppo liquida.
Al posto dell’alcol, è possibile decidere di aromatizzare la ganache con le spezie. Potete optare per l’infusione a freddo che prevede di lasciare le spezie nella panna in frigorifero per tutta la notte. Il mattino seguente, potete eliminare le spezie e procedere con la realizzazione della crema. Se avete poco tempo a disposizione, potete invece scegliere l’infusione a caldo. In questo caso andrete a bollire la panna con le spezie. Il composto deve poi deve essere lasciato a riposo per una decina di minuti prima di procedere con la preparazione della ganache.
Infine, è possibile anche aromatizzare la ganache al cioccolato con la frutta. Si consiglia una frutta dal sapore acidognolo, come ad esempio i frutti di bosco. In questo caso, è possibile miscelare la frutta direttamente al composto oppure utilizzare il succo filtrato in sostituzione della panna.